Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

Le origini di Messina risalgono alla preistoria ma è soprattutto con l’arrivo dei Greci, Cumani e Calcidesi prima, Sami e Messeni in seguito, che essa entra a far parte della stori

Un altro mito strettamente collegato alla nascita della città è quello dell’infallibile cacciatore Orione, figlio di Posidone e di Euriale, ritenuto il più bello tra i mortali. Egl

Certamente non poteva mancare Posidone (Nettuno) nella mitologia della città dello stretto. Sorta e divenuta grande sul mare Messina ha sempre onorato il Dio degli abissi. La legge

La leggenda più radicata nella mitologia cittadina è senz’altro quella di Colapesce. Giuseppe Pitrè, il più grande studioso di tradizioni popolari siciliane, all’inizio del ‘900 de

In questo modo viene chiamato comunemente un fenomeno ottico percepibile nello stretto di Messina. Nelle giornate particolarmente calde e afose, poco prima dell’alba, è possibile n

Il ricordo di queste due eroine è stato tramandato da un episodio leggendario della guerra del Vespro. Messina era cinta d’assedio dalle truppe di Carlo I d’Angiò durante l’agosto

Sono pochissime le notizie pervenuteci su Nina da Messina che fu, probabilmente, la prima poetessa italiana. Grazie alla passione per la poesia di Costanza d’Altavilla, madre di Fe

Tra le donne che affollano la storia e le leggende di Messina una delle più illustri è Camèola (o Camìola) Turinga, nobildonna vissuta durante il regno di Pietro II d’Aragona (1337

Giovanni Boccaccio dedica la quarta giornata del Decameron alle storie d’amore che “ebbero infelice fine”. La quinta novella è dedicata alla tragica storia di Lisabetta da Messina.

Certamente tra le donne messinesi degne di menzione non si può non inserire Eustochia Smeralda Calafato. Figlia di Bernardo Calafato e di Mascalda Romano nacque a Messina in contra

Secondo un’antichissima tradizione, nel 42 d.C. il Senato di Messina inviò una delegazione a Gerusalemme per comunicare la conversione al Cristianesimo della città. L’apostolo San

Già nella prima metà del ‘500 si svolgeva a Messina una splendida festa che culminava con la processione, il 15 Agosto, della Vara (anticamente detta Bara). La festa dell’Assunta c

Si tratta di due statue gigantesche che, nel corso dei secoli, sono state identificate con varie figure della mitologia: Kronos e Rhea (per i latini Saturno e Cibele), Cam e Rea, Z

Durante la processione del Corpus Domini si ripropone la tradizione popolare del Vascelluzzo. Si tratta di un vascello a tre alberi lungo circa un metro con l’anima in legno rivest

Top