Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

Patente a punti

Il sistema raccoglie l’esperienza di un modello assai diffuso in molti Paesi d’Europa e negli Stati Uniti ed offre la possibilità di valutare la condotta di ogni conducente, con la possibilità di impedire la guida dopo che si sono commesse una serie di infrazioni. Alla perdita totale del punteggio non consegue la sospensione ma la revisione della patente di guida, cioè la verifica attraverso la ripetizione degli esami teorici e pratici verificando che il conducente sia abile alla guida. Il punteggio (20 punti iniziali) viene decurtato da 1 a 10 punti, in relazione alla gravità, per ciascuna violazione alle norme di comportamento di cui al titolo V CDS. Di seguito la sezione del sito dedicata all’argomento con la tabella delle violazioni dei punteggi e le modalità con le quali comunicare all’organo di polizia accertatore chi era alla guida del veicolo.

Alle patenti vengono attribuiti 20punti (al momento del rilascio o al 30.6.2003 per le patenti già rilasciate a quella data).Questa dotazione, a seconda dei casi e di precise disposizioni, viene:
• decurtata da 1 a 10 punti ,in relazione alla gravità, per ciascuna violazione alle norme di comportamento secondo l’elenco allegato all’art. 126 bis CDS, per un massimo di 15 punti complessivi qualora vengano accertate contemporaneamente più violazioni, seppur con qualche limitazione se derivanti da raddoppio per i neopatentati;
• incrementata di 2 punti se, nel corso di un biennio, non vengono accertate violazioni che comportano decurtazione di punteggio, fino a raggiungere un massimo di 30 punti;
• reintegrata ai 20 punti iniziali,quando, dopo aver perduto punti ma prima che la dotazione si esaurisca, non si commettano infrazioni per 2 anni;
• reintegrata parzialmente : di 6 punti per tutte le patenti e di 9 punti per i titolari di CAP o CQC unitamente a patente B, C, CE, D, DE mediante appositi corsi prima che la dotazione si esaurisca.
Quando la dotazione di punteggio si esaurisce, occorre sostenere un esame di revisione della patente (con prove di teoria e guida).

Se le violazioni che comportano perdita di punti sono commesse alla guida di veicoli che richiedono il possesso della CQC (carta di qualificazione del conducente) o al CAP tipo KB, la decurtazione di punti si applica a tali abilitazioni anziché avere effetto sulla patente di guida.
Ogni conducente può conoscere in qualsiasi momento la situazione del proprio punteggio:
• telefonando al n. 848 782 782 del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici – Ministero delle infrastrutture e dei trasporti che, attraverso un risponditore automatico, al costo di una telefonata urbana, fornisce tale informazione;
• collegandosi al sito internet www.ilportaledellautomobilista.it .

Servizi sono attivi 24h su 24h.

In allegato – Tabelle con violazioni da 1 a 10 punti

Allegati

Top