Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

Segreteria Generale

Responsabile: Dott. Antonio Le Donne

Le competenze attribuite al Segretario Generale sono stabilite dal T.U.E.L. n ° 267/2000, in particolare l’art. 97, nonché dallo Statuto dell’Ente, dal Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi e da ulteriori norme nazionali, regionali e da atti di organizzazione interna.

FUNZIONI GENERALI

 

  • Segreteria e supporto alle attività del Dirigente. Supporto Tecnico/amministrativo alle attività istituzionali del Dirigente. Gestione del protocollo e della Posta Elettronica Certificata (PEC). Conduzione e gestione dei processi e dei procedimenti finalizzati alla predisposizione di atti, note, tabelle e prospetti, verbali di riunioni presiedute dal Dirigente.
  • Gestione personale (ferie, riposi, congedi, etc.). Turnazioni e predisposizioni servizi giornalieri impiego personale.
  • Procedure per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio e per la liquidazione di sentenze di condanna o di transazioni e contestuali attività generali di supporto al Servizio Contenzioso e alla Segreteria Generale per la definizione degli adempimenti di legge.
  • Gestione del contenzioso del personale compreso l’eventuale conciliazione da tenersi presso l’Ufficio Provinciale del Lavoro.
  • Atti di programmazione del Servizio e attività generali connesse alla gestione delle risorse umane, strumentali e finanziarie assegnate dall’Organo Politico per il raggiungimento degli obiettivi. Verifica e monitoraggio dei risultati.
  • Gestione del PEG assegnato al Segretario Generale – Direttore Generale e dei relativi stanziamenti.
  • Gestione dei contratti e dei rapporti con gli Organismi gestionali esterni all’Ente afferenti le funzioni di competenza del Dipartimento.
  • Applicazione degli adempimenti in materia di documentazione amministrativa di cui al D.P.R. 28/12/2000 n. 445;

FUNZIONI SPECIFICHE

 

  • Datore di Lavoro, come capo del personale comunale, ai sensi del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n° 165 e successive modifiche ed integrazioni.
  • Datore di Lavoro, ai fini della sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro, ai sensi del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n° 81 coordinato con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009 n° 106 e successive modifiche ed integrazioni.
  • Titolare banche dati ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n° 196.
  • Titolare poteri sostitutivi Decreto Legge 9 febbraio 2012 n° 5, convertito in Legge 4 aprile 2012 n° 35, modificativo della Legge 7 agosto 1990 n° 241.
  • Ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza ai sensi del Decreto Legislativo 27 ottobre 2009 n° 150.
  • Controlli assegnati al Segretario dal D.L. 174/2012 convertito in legge n° 213/2012 e dal relativo regolamento comunale sui controlli.
  • Responsabile della presentazione del Piano Esecutivo di Gestione dell’Ente ai sensi dell’art. 169 T.U.E.L. comma 3bis.
  • Responsabile attività di prevenzione anticorruzione ai sensi della Legge 6 novembre 2012, n. 190.
  • Responsabile attività di trasparenza ai sensi del Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n° 33, come integrato dal Decreto Legislativo n° 97/2016 ed adempimenti relativi alla pubblicazione sul sito web istituzionale Sezione “Amministrazione trasparente” nelle materie di competenza della Segreteria Generale – Direzione Generale.
  • Responsabile dell’attuazione del controllo successivo di regolarità amministrativa e contabile D.L. 174/2012 convertito in legge n° 213/2012 e dal relativo regolamento comunale sui controlli.
  • Responsabile inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni presso gli Enti privati in controllo pubblico ai sensi del Decreto Legislativo 8 aprile 2013 n° 39.
  • Responsabile del Piano di Informatizzazione (D.L.90/2014 Art.24C 3 BIS) e relativa attuazione, ai sensi della deliberazione del Giunta Comunale n° 106 16/02/2015.

Responsabile:

  • del Coordinamento nella traduzione delle linee di indirizzo espresse dagli organi politici in obiettivi, piani e programmi di attività.
  • della programmazione con la collaborazione dei Dirigenti competenti e nel rispetto delle direttive del Sindaco e degli organi deliberanti, le attività di pianificazione e di controllo delle Istituzioni e delle Aziende e Società partecipate, in funzione dello sviluppo e valorizzazione delle stesse, dell’efficienza della gestione dei relativi Servizi del soddisfacimento delle esigenze degli utenti.
  • dell’attivazione di strumenti di analisi tramite indicatori di programmazione operativa che permettano di monitorare adeguatamente gli stadi di avanzamento della gestione e delle attività e gli eventuali scostamenti.
  • degli indirizzi necessari per il conseguimento degli obiettivi dei Servizi, ed interventi a fronte di scostamenti significativi proponendo opportune azioni correttive.
  • della presentazione di report periodici, con proposta di iniziative per la risoluzione di eventuali criticità rilevate e predisposizione referti per la Corte dei conti.
  • della promozione di sviluppo, innovazione e semplificazione organizzativa dell’attività dell’Ente, anche mediante l’individuazione di forme alternative di gestione, secondo gli indirizzi del Sindaco.

Attività ulteriori del Segretario Generale:

  • Assistenza e partecipazione alle sedute ed alle riunioni di Organi istituzionali, salvo sostituzione dal parte del Vice Segretario.
  • Svolgimento di ogni altra attività necessaria per il perseguimento degli obiettivi assegnati, d’intesa con il Sindaco e con gli Assessori, delegati per materia.
  • Dà il proprio parere sulle modifiche ed integrazioni della dotazione organica dell’Ente e sul conferimento degli incarichi dirigenziali.
  • Sovrintendimento dello svolgimento delle funzioni dei Dirigenti e ne coordina l’attività.
  • Risoluzione di eventuali conflitti di competenza che dovessero sorgere fra Dirigenti.
  • Attività di proposizione e di richiesta dell’aggiornamento dei criteri per la valutazione delle responsabilità e dei risultati dei Dirigenti ai fini dell’attribuzione del trattamento economico accessorio, nel rispetto delle procedure previste dalle norme contrattuali della Dirigenza.
  • Attività di proposizione al Sindaco di eventuali misure sanzionatorie, nell’ambito di quelle contrattualmente e per legge previste, da adottare a carico dei Dirigenti per responsabilità di risultato.
  • Attività di verifica per l’accertamento di eventuali responsabilità nei confronti dei Dirigenti per aver arrecato eventuale danno patrimoniale nei riguardi dell’Ente a seguito dell’approvazione da parte del Consiglio Comunale delle deliberazioni di riconoscimento di debiti fuori bilancio.
  • Presidenza dell’Ufficio Procedimenti Disciplinari (U.P.D.).
  • Presidenza della Commissione di verifica sull’applicazione degli istituti contrattuali.
  • Svolgimento delle attività di gestione amministrativa e finanziaria per il completamento degli interventi da eseguirsi nel contesto di criticità ambientale determinatasi nel settore del traffico e della mobilità della città (es: O.C.D.P.C. n. 133/2013).
  • Adozione di determinazioni, in relazione alle competenze assegnategli, nel rispetto delle medesime norme che regolano le determinazioni dei dirigenti.

Restano salve, inoltre, le attività attribuite dalle Leggi dello Stato e della Regione Siciliana, nonché dallo Statuto e dai Regolamenti Comunali al Segretario Generale.

A – Pianificazione Strategica

  • Coordinatore delle attività inerenti alla redazione del documento di Pianificazione Strategica.
  • Coordinatore delle attività inerenti il “PON-METRO”, salvo sostituzione dal parte del Vice Segretario o del Dirigente competente per materia.

B – Anticorruzione e Trasparenza

  • Responsabile della redazione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (PTPC) e relativi aggiornamenti nonché del monitoraggio sulla stato di attuazione;
  • Monitoraggio della Sezione del sito istituzionale “Amministrazione Trasparente”.

C – Controlli Interni
Le competenze del controllo interno sono regolate dal vigente Regolamento di cui alla Deliberazione di Consiglio Comunale n. 2/C del 10.01.2013 e ss.mm.ii

In sinergia con gli strumenti di pianificazione e programmazione adottati, a garanzia dell’economicità, efficacia, legalità e buon andamento della gestione complessiva dell’Ente il sistema dei controllo interno espleta le sotto riportate:

FUNZIONI

  • Controllo strategico:
    a. Verifica dello stato di attuazione dei programmi, attraverso metodologie finalizzate alla rilevazione dei risultati conseguiti rispetto agli obiettivi predefiniti dalle Linee Programmatiche di mandato del Sindaco e nella Relazione Previsionale e Programmatica;
    b. Verifica gli aspetti economico-finanziari connessi ai risultati ottenuti, dei tempi di realizzazione rispetto alle previsioni, delle procedure operative attuate confrontate con i progetti elaborati, all’efficienza nell’impiego delle risorse, con specifico riferimento ai vincoli relativi al contenimento della spesa;
    c. Verifica della qualità dei servizi erogati e del grado di soddisfazione della domanda espressa;
    d. Verifica del raggiungimento degli obiettivi di promozione delle pari opportunità;
    e. Assicura che il controllo strategico sia strettamente integrato con le attività di misurazione e valutazione della performance, elaborando la relativa relazione e producendo report semestrali.
  • Controllo di gestione:
    a. Progetta ed aggiorna la metodologia e gli strumenti del controllo, cura la predisposizione del piano esecutivo di gestione, comprensivo del piano dettagliato degli obiettivi e del piano della performance, cura il monitoraggio dei programmi e degli obiettivi e gestisce il sistema di reporting;
    b. Supporta la struttura dirigenziale e gli organi di direzione politica nelle fase di programmazione degli obiettivi, di gestione e di verifica dello stato di attuazione dei programmi e degli obiettivi;
    c. Verifica l’efficacia, l’efficienza e l’economicità dell’azione amministrativa, al fine di ottimizzare, anche mediante tempestivi interventi correttivi, il rapporto tra obiettivi e azioni realizzate , nonché tra risorse impiegate e risultati;
    d. Valuta lo stato di attuazione degli obiettivi programmati e la funzionalità dell’organizzazione dell’ente mediante l’analisi delle risorse acquisite e la comparazione tra i costi e la quantità e qualità dei servizi offerti;
    e. Fornisce, attraverso apposito referto, le conclusioni del controllo di gestione al Segretario Generale Direttore Generale, per gli adempimenti di competenza.
  • Controllo di regolarità amministrativa e contabile:
    a. Esercita il controllo di regolarità amministrativa sulle determinazioni di impegno di spesa, sui contratti e sugli altri atti amministrativi.
    b. Verifica il rispetto della normativa di settore, dei principi di carattere generale dell’ordinamento, dei principi di buona amministrazione e il rispetto delle procedure e dei relativi termini, nonché del collegamento con gli obiettivi dell’Ente;
    c. Cura l’iter relativo al controllo di regolarità amministrativa a campione sugli atti di cui al punto a), nella misura del 5% del totale degli atti adottati da ogni Dirigente;
    d. Predispone apposita relazione sulle risultanze del controllo al fine di consentire al Segretario Generale Direttore Generale di impartire ai Dirigente eventuali direttive cui conformarsi in caso di riscontrate irregolarità;
    e. Predispone report ed ogni altra documentazione necessaria a garantire il rispetto dei principi di trasparenza curandone la massima diffusione mediante il sito web del Comune;
    f. Verifica che i controlli siano coerenti con quanto previsto nel Piano triennale di prevenzione della corruzione.
    g. Degli esiti di tale tipologia di controllo si tiene conto anche ai fini della redazione del referto del Controllo strategico.
  • Controllo sugli equilibri finanziari:
    Sovraintendenza delle attività svolte dal Dirigente competente al controllo.
    Tale controllo sugli equilibri finanziario è finalizzato a conseguire il monitoraggio degli equilibri finanziari della gestione di competenza, dei residui e della gestione di cassa, anche ai fini della realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica. Si svolge sotto la Direzione ed il Coordinamento del Dirigente del Dipartimento Servizi finanziari che avrà cura di organizzare il personale in funzione al servizio in questione.
  • Controllo sulle società partecipate non quotate:
    a. Verifica, attraverso la predisposizione e il successivo controllo, gli obiettivi gestionali, anche in riferimento all’art. 170, 6° comma, del T.u.e.l., e la redazione del bilancio consolidato, l’efficacia, l’efficienza e l’economicità degli organismi gestionali esterni e delle società partecipate non quotate;
    b. Verifica che le Società redigano una carta della qualità dei servizi attraverso la quale l’amministrazione stessa comunica con la cittadinanza, tutela i diritti dei cittadini, presenta i propri servizi e fissa gli standard di qualità che esprimono i livelli attesi di qualità del servizio;
    c. Monitora le informazioni in merito alla gestione aziendale e/o nell’andamento dei rapporti di servizio ed economico- finanziari con il Comune, situazioni che non corrispondono agli obiettivi, ai programmi e ai contratti con l’Amministrazione o che possano generare squilibri nel bilancio della società o in quello comunale, adottano le azioni conseguenti, salvo sia necessaria idonea segnalazione, eventualmente con l’individuazione e la proposta di interventi correttivi, alla Giunta, che valuterà la necessità di informare il Consiglio Comunale
    d. Redige almeno un report infrannuale che viene trasmesso al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio Comunale e pubblicato nell’apposita sezione dedicata alla trasparenza del sito web del Comune;
  • Controllo sulla qualità dei servizi erogati:
    Sovraintendenza delle attività svolte dal Dirigente competente al controllo.
    Tale controllo sulla qualità dei servizi è volto a misurare la soddisfazione degli utenti esterni ed interni dell’Ente in relazione alla qualità dei servizi erogati, sia direttamente, sia mediante organismi gestionali esterni. Si svolge sotto la Direzione ed il Coordinamento del Dirigente del Dipartimento Servizi al Cittadino che avrà cura di organizzare il personale in funzione al servizio in questione.

D – Ciclo Performance

  • Attuazione del controllo di gestione e monitoraggio dell’intero Ciclo Performance come disciplinato dalla Legge e dal Regolamento dell’Ente.
  • Progettazione e gestione dei sistemi di misurazione e valutazione per l’incentivazione del personale fornendo altresì supporto applicativo in merito ai Dirigenti ed all’O.I.V. costituito presso l’Ufficio di Gabinetto del Sindaco.

E – Relazioni Sindacali

  • Gestione dei distacchi e permessi sindacali attraverso la piattaforma PerlaPA.
  • Gestione dei rapporti con le OO.SS. rappresentative a livello nazionale.
  • Convocazione incontri con le OO.SS. Verbalizzazione incontri.
  • Gestione rapporti con RSU. Organizzazione elezioni RSU.
  • Supporto all’attività di commissione di verifica sull’applicazione degli istituti contrattuali.

F – Formazione

  • Elaborazione del piano triennale di addestramento, aggiornamento e formazione del personale dipendente.
  • Piani formativi.

G – Repertorio dei Contratti

  • Adempimenti relativi alla registrazione, conforme a legge, dei contratti repertoriati (predisposizione determinazioni, invio modello unico Agenzia delle Entrate acquisizione ricevute di registrazione).
  • Gestione dell’ufficio repertorio dei contratti con archiviazione degli stessi muniti di firma digitale sul server comunale.
  • Rilascio copie dei contratti agli aventi diritto (uffici comunali, ditte esterne, uffici pubblici).
  • Tenuta dei registri di repertorio dei contratti.
  • Custodia dei contratti originali sia in forma cartacea che in forma digitale.
  • Conteggio diritti di segreteria.
  • Rilascio copie di contratti all’Autorità Giudiziaria e alle altre Autorità previste dalle leggi.

 
H – Toponomastica

  • Presidenza della Commissione di Toponomastica.

I – Gestione del Personale

  • Organizzazione e disegno della macrostruttura dell’Ente con il supporto del Dirigente Risorse Umane per gli aspetti operativi e tecnico/normativi.
  • Dimensionamento, programmazione e acquisizione delle risorse umane e professionali incluso il governo dei processi di mobilità interna ed esterna.
  • Supporto agli organi di governo nelle politiche di programmazione, quali:
    ° Piani dei fabbisogni di personale (assunzioni in ruolo, a tempo determinato, forme flessibili, ecc.);
    ° Piani dei fabbisogni di personale in materia di risorse aggiuntive per la contrattazione decentrata;
    ° Indirizzi per la contrattazione decentrata integrativa;
  • Assegnazione delle risorse umane ai singoli Servizi, sentito il parere del Dirigente competente e dei responsabili dei servizi, nell’ambito della dotazione organica complessiva definita dalla Giunta Comunale.
  • Sottoscrizione dei contratti individuali di lavoro, con possibilità di delega ad altro Dirigente.
  • Adozione di provvedimento di mancato superamento del periodo di prova dei dipendenti inquadrabili nella categoria dirigenziale, di quelli direttamente assegnati per l’espletamento delle sue funzioni, nonché di quelli addetti all’eventuale servizio da Egli diretto.
  • Emanazione di direttive in merito alla organizzazione del lavoro ed agli orari di servizio. A tal fine determina l’orario di servizio e, previa intesa con il Sindaco, l’orario di apertura al pubblico degli uffici comunali.
  • Gestione del procedimento di valutazione delle prestazioni di tutto il personale, oltre quello dirigenziale, ai fini dell’erogazione dei compensi accessori con diretta responsabilità dei giudizi da assegnare ai Dirigenti responsabili dei servizi. Adotta conseguentemente tutti gli atti di attribuzione definitiva delle indennità di risultato e degli istituti incentivanti a seguito delle procedure di valutazione.
  • Autorizzazione ai Dirigenti per lo svolgimento di incarichi di collaborazione esterna ai sensi dell’art. 53 del Decreto Lgs n° 165/2001, dandone comunicazione alla Giunta.
  • Autorizzazione ai dipendenti per lo svolgimento di incarichi di collaborazione esterna ai sensi dell’art. 53 del Decreto Lgs n° 165/2001, su parere del Dirigente responsabile del servizio, dandone comunicazione alla Giunta.
  • Sovraintendimento del processo finalizzato al controllo di gestione.
  • Presidenza delle Commissioni di concorso per l’assunzione di personale direttamente connesso alle funzioni a Egli assegnate.

Top