Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

Progetto Urbes

Il progetto Urbes (benessere equo e sostenibile in ambito urbano-metropolitano) nato da una iniziativa del Comune di Bologna vuole applicare alle città metropolitane gli indicatori del benessere equo e sostenibile (BES) per costruire un sistema di misurazione del progresso del territorio basato su parametri non soltanto economici ma anche sociali e ambientali.
E’ stato presentato a Pesaro Sabato 15 giugno il primo Rapporto Urbes.
Il Rapporto costituisce il primo risultato dell’impegno dell’Istat e di alcune amministrazioni locali che hanno deciso di cooperare al fine di disegnare la mappa della qualità della vita nelle realtà urbane d’Italia.
I soggetti interessati al progetto sono l’Anci, il ForumPA, il Centro di ricerca Laboratorio Urbano, la Provincia di Pesaro e Urbino e i comuni di Roma, Milano, Torino, Venezia, Brescia, Bolzano, Genova, Bologna, Firenze, Pesaro, Bari, Napoli, Reggio Calabria, Palermo, Messina, Catania e Cagliari.
Il nucleo centrale del Rapporto e’ costituito dai 15 capitoli redatti dai Comuni, con i quali viene fornita una prima descrizione delle tendenze e dei livelli di benessere nelle città italiane, applicando in termini omogenei i concetti e le metodologie del Bes.
A differenza di altri approcci molto diffusi nella letteratura sulla qualità della vita, non si e’ voluto dare un rilievo specifico alle graduatorie tra territori; l’accento, invece, e’ stato posto prioritariamente sulle dinamiche di sviluppo in direzione di un crescente benessere nonché sulle criticità e i margini di miglioramento che ogni territorio presenta nei diversi ambiti del Bes.
Si tratta solo di un primo passo necessario verso l’individuazione di un set di indicatori più ampio e adeguato.
Su questo punto sara’ necessario lavorare molto per rendere disponibili maggiori informazioni sia utilizzando le fonti comunali e provinciali, sia migliorando la disponibilità di dati Istat.

Top