Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

Le Origini

Le origini di Messina risalgono alla preistoria ma è soprattutto con l’arrivo dei Greci, Cumani e Calcidesi prima, Sami e Messeni in seguito, che essa entra a far parte della storia.
La colonizzazione di queste genti a partire dall’VIII sec. a. C., arricchisce la città dello stretto di fantastiche leggende legate in particolare al mare. Com’era loro costume i Greci attribuirono la fondazione di Zancle a un mitico re eponimo Zanclo per conto del quale addirittura Orione, figlio di Posidone (Nettuno dei Romani), si occupò della costruzione della città.
In realtà il toponimo Zancle (indigeno DANKLE) è siculo e significa falce, ad indicare la particolare forma della lingua di terra che a tutt’oggi caratterizza il porto di Messina. Secondo la tradizione, Kronos-Saturno figlio di Urano e di Gea, con l’aiuto di questa che estrasse dalle sue viscere l’acciaio e ne fece una falce, evirò il crudele padre. La virilità di questi cadde in mare e così nacque Afrodite; la falce, anch’essa scagliata in mare generò il porto di Messina.

Top