Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

MESSINA IN FINALE PER IL CITIES CHALLENGE ITALY: I CITTADINI POSSONO VOTARE FINO A MARTEDI’ 28 FEBBRAIO

C’è anche Messina tra le otto città finaliste di Cities Challenge Italy, concorso promosso da Meta Group, che premia la capacità imprenditoriale di una città e del suo ecosistema. Fino a martedì 28 febbraio tutti i cittadini possono votare Messina sul sito citieschallengeitaly.meta-group.com . La partecipazione alla competizione, proposta dall’associazione Startup Messina, è stata accolta positivamente dall’assessore all’Innovazione Tecnologica, Sergio De Cola, e rappresenta un’occasione importante per la Città. Nell’ambito di un più ampio progetto finalizzato alla valorizzazione della cultura d’impresa, Cities Challenge Italy è un contest ideato e promosso da META Group, con l’obiettivo di premiare gli ecosistemi più favorevoli all’imprenditorialità, nella convinzione che un numero maggiore di città orientate in tal senso sia la chiave per accelerare il processo di creazione di valore per i territori, cui tutti i cittadini debbano prenderne parte con le loro idee, proposte ed azioni. Un valore economico che deve coinvolgere la sfera sociale, ambientale e culturale. Questo è lo spirito alla base del Challenge. Dopo la votazione sul sito, tra mercoledì 1 e domenica 12 marzo, un rappresentante dell’Amministrazione comunale illustrerà l’efficienza dell’ecosistema imprenditoriale cittadino davanti ad una giuria. La qualità della presentazione ed il numero di voti decreteranno la città vincitrice, che riceverà il percorso di animazione “Una città da dieci & lode” al quale potranno partecipare tutti i cittadini, uno “Startup contest” dedicato ai giovani imprenditori ed un percorso di “Crescita imprenditoriale” per le imprese del territorio. La vincitrice del concorso sarà inoltre presentata al GEC (Global Entrepreneurship Congress) 2017 a Johannesburg, in Sudafrica. Messina gareggia con altre sette città italiane: Cagliari, Lecce, Legnano, Piacenza, Reggio Emilia, Terni e Vicenza.

Top