Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

APPROVATA DALLA GIUNTA COMUNALE UNA DELIBERA DI INDIRIZZO PER LA TUTELA DELLE PERSONE SOTTOPOSTE A TSO

Ieri, martedì 27, la Giunta Municipale ha approvato, su proposta del sindaco, Renato Accorinti, e degli assessori, alle Politiche Giovanili ed Educative, Federico Alagna, ed alla Politiche Sociali, Nina Santisi, la delibera di indirizzo relativa alle procedure di notifica/comunicazione ed alla predisposizione di un servizio di accompagnamento e di monitoraggio nei casi di esecuzione di Accertamento Sanitario Obbligatorio (ASO) e Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO). Con questo atto, l’Esecutivo ha voluto prendere una chiara posizione in merito alla pratica dei TSO, dichiarando, nell’attesa di un intervento complessivo di riforma della legislazione nazionale ed auspicando che possa avere luogo al più presto, “la volontà dell’Amministrazione Comunale di adottare tutti i provvedimenti e realizzare tutte le azioni necessarie, per quanto di propria competenza, al fine di garantire i diritti e la tutela delle persone sottoposte ad accertamenti e trattamenti psichiatrici”. In concreto, la Giunta ha deciso di dare preciso indirizzo alla Polizia Municipale per prevedere sistemi di notifica o, in alternativa, di comunicazione alla persona destinataria di TSO, in modo da informarla sulla procedura cui è sottoposta e sugli strumenti di tutela ai quali ha diritto. Inoltre, viene dato indirizzo al servizio sociale comunale affinché, in sinergia con i servizi sociali sanitari, vengano realizzati interventi finalizzati all’accompagnamento, al supporto ed all’informazione sulle procedure e sui diritti delle persone sottoposte a TSO, anche con la consegna di schede informative alle persone direttamente interessate ed un monitoraggio annuale del numero dei TSO e di ASO convalidati, della loro durata, della frequenza per persona e del ricorso a misure di contenzione. A tal fine, il servizio sociale comunale potrà utilizzare personale interno o avvalersi della collaborazione volontaria e gratuita di associazioni qualificate operanti nel settore. L’Esecutivo ha infine chiarito che questo strumento non vuole essere in alcun modo un protocollo di controllo, “nella piena certezza che l’ampia maggioranza del personale sanitario coinvolto si attenga alla massima professionalità ed al rispetto dei diritti del paziente”, ma al contrario uno strumento per il rafforzamento della sinergia e della cooperazione intra e interistituzionale, volto a tutelare i diritti e la dignità delle persone sottoposte ad accertamenti e trattamenti psichiatrici, “alla luce dei tragici episodi registrati negli ultimi anni, relativi agli abusi e, in casi estremi, al decesso di persone sottoposte a TSO”. “L’approvazione di questa delibera – ha sottolineato l’assessore Alagna – porta con sé tanta gioia e forti emozioni. Si segna finalmente un passaggio fondamentale, a conclusione di un lungo percorso, che mette nero su bianco alcuni punti importanti: viene problematizzato in maniera chiara, anche a livello istituzionale, il TSO e tutto ciò che porta con sé; viene chiarito che, mentre invochiamo e ci battiamo per una riforma a livello nazionale, anche noi enti locali possiamo e dobbiamo provare a fare qualcosa. Tutto questo fa di Messina un’avanguardia in campo nazionale e l’auspicio è che questa delibera sperimentale possa essere imitata e replicata anche in altri contesti. Se tutto questo è stato possibile, non posso che dire grazie a quelle persone ed a quelle realtà associative che da anni si battono sul territorio, attraverso campagne ed azioni concrete, a difesa dei diritti delle persone sottoposte a TSO e in questo senso ci hanno stimolato ed aiutato a provare a fare anche noi la nostra parte”. “L’atto di indirizzo – ha ribadito l’assessora Santisi – va nella direzione della tutela dei diritti di chi è sottoposto al trattamento obbligatorio e della loro inalienabilità. Tra questi, il diritto all’informazione sulla normativa e sulle procedure. Un indirizzo anche valoriale che vuole prevenire gli aspetti più critici di un ricovero forzato”.

Allegati

  • pdf delibera giunta
    Data di aggiunta: 28 marzo 2018 12:32 Dimensione file: 220 KB Downloads: 95

Top Secured By miniOrange