Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

I VERBALI ELEVATI DALLA POLIZIA MUNICIPALE IL 2 MARZO

Durante i consueti servizi di controllo del territorio effettuati ieri, giovedì 2, su disposizione del Comandante del Corpo di Polizia Municipale, Calogero Ferlisi, il personale della Sezione Operativa Mobile ha istituito posti di controllo nel centro città e proceduto ad elevare 76 verbali di contravvenzioni ai sensi del codice della strada. In particolare, 5 per omessa revisione del veicolo (articolo 80); uno per guida con patente scaduta di validità (articolo 126); 5 per veicoli privi di copertura assicurativa (articolo 193); 3 per guida senza aver conseguito la patente (articolo 116); uno per velocità non adeguata (articolo 141); 58 per superamento limiti di velocità rilevata tramite autovelox (articolo 142); e 3 per altre tipologie di infrazioni. Sono stati inoltre eseguiti contestualmente 5 sequestri di veicoli. In merito all’attività di controllo sul superamento dei limiti di velocità, tramite apparecchiatura autovelox, svolta su via Garibaldi con due pattuglie dislocate una a monte ed una a valle, è stata ritirata la patente ad un utente che “sfrecciava” sulla propria autovettura nella trafficata arteria cittadina, a 99 Km/h. Gli è stata quindi applicata una sanzione pecuniaria di 532 euro e decurtati 6 punti dalla patente. In totale, a seguito delle rilevazioni effettuate con l’apparecchiatura autovelox, sono state elevate contravvenzioni per un ammontare di 6.561 euro e decurtati dalle patenti 99 punti a seguito delle 58 infrazioni per eccesso di velocità. Da segnalare due situazioni “particolari” che si sono presentate agli agenti durante i controlli: la prima riguarda un cittadino che è stato trovato a bordo di un motociclo non solo privo di assicurazione e revisione, ma anche senza patente perché mai conseguita; il secondo caso ha riguardato un cittadino che circolava a bordo di un veicolo elettrico a due ruote, privo di targa, originariamente bicicletta a pedalata assistita, modificato con l’aggiunta di un acceleratore e trasformato in ciclomotore, a cui è stata applicata la sanzione per la circolazione di veicolo privo di targa, guida senza patente e privo di copertura assicurativa per un totale di 6.004 euro. L’utente è stato multato per l’utilizzo di ciclomotore senza certificato di circolazione e privo di targa ed il mezzo è stato sequestrato per poi essere confiscato. I controlli continueranno incessantemente nelle principali arterie cittadine, ricordando che l’eccesso di velocità è una delle principali cause di incidentalità.

Top