Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

“IO NON RISCHIO”: AL VIA DOMANI NELLE PIAZZE UNIONE EUROPEA E CAIROLI LA CAMPAGNA NAZIONALE PER LE BUONE PRATICHE DI PROTEZIONE CIVILE

Domani, sabato 14, in contemporanea con altre città italiane, anche Messina partecipa a “Io non rischio”, campagna informativa per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, su quello alluvione e sul maremoto. L’appuntamento è in piazza Unione Europea e piazza Cairoli dove, oltre al punto informativo, quest’anno i volontari accompagneranno i messinesi in un percorso legato alla conoscenza dei rischi specifici del territorio e alla memoria dei luoghi. Il programma di domani prevede alle ore 8, a piazza Unione Europea, l’allestimento di gazebo e attrezzature, a cura delle associazioni di volontariato di Protezione Civile, del DRPC e delle Istituzioni che hanno aderito all’evento, (Prefettura, VV.F., CFRS, Comando Brigata Aosta, Guardia Costiera, Marina Militare, Polizia Municipale e Provinciale, e delegazione provinciale CONI Messina); alle 10, l’inaugurazione, alla presenza di autorità civili e militari, della campagna nazionale “IO NON RISCHIO – MESSINA 2017”, promossa dal dipartimento nazionale della Protezione Civile ed organizzata dall’assessorato alla Protezione Civile e dal dipartimento Protezione Civile della città di Messina e dal dipartimento Protezione Civile della Regione Sicilia – Servizio 11 Sicilia Nord Orientale; alle 10.15, la dimostrazione, in maniera continuativa, con il supporto dei comunicatori delle associazioni di volontariato “Io Non Rischio (INR)”, sulle buone pratiche consigliate per rischio alluvioni, sismico e maremoti, con consegna di materiale divulgativo; la realizzazione di dieci postazioni informative INR a piazza Unione e due a piazza Cairoli; alle 10.30, l’evento Trekking Urbano, itinerario storico – monumentale con partenza, dopo l’incontro con i comunicatori di INR, da piazza Unione Europea, sotto la guida di esperti di storia di Messina, seguendo un percorso delle emergenze urbanistiche sopravvissute all’evento sismico del 1908, attraverso la visita guidata della chiesa dei Catalani, S. Maria degli Alemanni, piazza Duomo, Fontana Montorsoli, Monte di Pietà, ed il Teatro V. Emanuele; alle 11, video proiezioni continuative, diffuse nei gazebo e nell’atrio principale di Palazzo Zanca, su “Terremoto del 1908”, con la descrizione narrante dell’attore messinese Massimo Mollica; spot su rischio sismico e maremoto, “Alluvione di Giampilieri – 1 Ottobre 2009”; piano di Protezione Civile della città di Messina; esercitazioni di Protezione Civile Risk Sis.Ma. 2010/2017; alle 11.15, l’esposizione di un mezzo speciale USAR (Urban, Search And Rescue) dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Messina, con dimostrazione di attrezzature; alle 11.40, esposizione di un mezzo speciale del Corpo Forestale della Regione Sicilia e proiezione di filmati sulle attività di prevenzione antincendio; alle 12, mostra statica di materiale e attività dinamica di bonifica occasionale del territorio, a cura del Comando della Brigata Meccanizzata “Aosta”; alle 12.30, mostra statica di attrezzature di soccorso della Guardia Costiera; alle 14.45, giro ciclistico con raduno dei partecipanti ai gazebo, con il supporto del team di Vincenzo Nibali e di altre associazioni ciclistiche. Il giro, partendo da piazza Unione Europea, raggiungerà Giampileri, dopo una sosta nella piazzetta Pozzo, dove incontrerà la comunità per alcune testimonianze, e rientrerà al punto di partenza di piazza Unione Europea. Al gruppo di sportivi messinesi, che saranno seguiti dalla Polizia municipale e da quella metropolitana, si uniranno anche ciclisti di Scaletta Zanclea e Saponara. Alle 18, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, sarà illustrato sinteticamente il piano di Protezione Civile della città di Messina, con particolare riferimento al rischio idrogeologico e con la partecipazione del gruppo di geologi che costituiscono le squadre dei presidi territoriali di supporto al COC (Centro Operativo Comunale), per la gestione delle emergenze di criticità meteo, rischio idrogeologico, idraulico e da frana e livelli di allerta. “IO NON RISCHIO – Messina 2017” si concluderà alle 20. Testimonial a supporto della manifestazione sono tre messinesi: l’attore Luca Fiorino ed i campioni di ciclismo Vincenzo Nibali e di pallanuoto Silvia Bosurgi. L’edizione 2017 coinvolge volontari e volontarie appartenenti a oltre 700 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia. Comunicatori delle associazioni di volontariato, che parteciperanno all’iniziativa, sono il gruppo comunale volontari Protezione Civile di Capo d’Orlando e Villafranca Tirrena; le Misericordie di Messina, Letojanni, San Piero Patti e Spadafora; Castelgonzaga Messina; Nucleo Diocesano Messina; Legambiente dei Peloritani; CRI Comitato Milazzo Isole Eolie; Nois Sant’Agata di Militello; V.I.S. volontari Isola di Stromboli; e la CRI di Tortorici. “Io non rischio”, campagna nata nel 2011, è promossa dal dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e di quello alluvione ha coinvolto Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica. Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.

Top