Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

”PULISCI E CORRI”: DOMANI TAPPA A MESSINA

Domani, giovedì 6, tappa a Messina della terza edizione di “Keep Clean and Run – Pulisci e Corri”, l’eco-trail di 350 chilometri dal Vesuvio all’Etna, passando per Basilicata, Calabria e Sicilia, che rappresenta l’evento centrale italiano del quarto “European Clean Up Day”, la campagna europea contro l’abbandono dei rifiuti in programma sino al 30 giugno. La corsa, promossa da AICA e in collaborazione con il ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, prevede quest’anno la realizzazione di un documentario sull’iniziativa, che sarà firmato da Mimmo Calopresti, autore di provata esperienza, sia in campo sociale che ambientale, protagonista dei film “Preferisco il rumore del mare” e “La fabbrica dei tedeschi”. L’evento a Messina è patrocinato dagli assessorati alle Politiche del Mare e all’Ambiente e Nuovi Stili di Vita. Dopo il passaggio dello Stretto di Messina, Enzo Favoino, coordinatore scientifico di Zero Waste Europe e nazionale italiano di nuoto in acque gelide, alle 13.30, da Grotte farà un’eco-nuotata di 3 km circa, che si concluderà nella baia antistante il circolo del Tennis e della Vela, con la collaborazione della Lega Navale di Messina e in adesione al progetto CleanSeas. A partire dalle 12, invece, nella Villa Sabin e al Parco Belfiore, si svolgerà un’azione di pulizia con la collaborazione dei volontari gestori del piccolo centro di compostaggio di Villa Sabin, di studenti dell’Istituto Caio Duilio, cittadini ed istituzioni scolastiche che vorranno partecipare all’iniziativa, col supporto operativo di ATO3. Alle 15.30, al PalaCultura Antonello, si terrà un incontro pubblico, a cui prenderanno parte gli assessori, Daniele Ialacqua e Sebastiano Pino, Roberto Cavallo, Enzo Favoino, l’amministratore unico della Messinaservizi Bene Comune, Beniamino Ginatempo di Zero Waste Sicilia e Anna Giordano, Goldman Environmental Prize nel 1998, sul problema dell’abbandono dei rifiuti e il marine litter. La tappa è sponsorizzata da Avr e dai consorzi di Filiera (Conai, Comieco, CiAl, Corepla, Coreve, Ricrea e Rilegno) ed è realizzata in collaborazione con Legambiente Calabria, Terra del Sole, Differenziamoci Differenziando, Ass. Culturale Magnolia, Rifiuti Zero Reggio Calabria, Zero Waste Sicilia, Ass. CEA Messina Onlus e le Associazioni Sportive e ambientaliste del territorio. L’iniziativa intende sensibilizzare la popolazione e i media sul fenomeno del littering, ponendo l’attenzione sull’origine di tali rifiuti. La scelta di incentrare l’evento sportivo negli eco-sistemi montano e marino, infatti, nasce dalla consapevolezza che oltre il 70 per cento dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra. Oltre alla pulizia del territorio in senso stretto, saranno anche messe in risalto le filiere virtuose di gestione e trattamento dei rifiuti. Dopo Reggio Calabria-Messina, Keep Clean and Run si concluderà venerdì 7 con la tappa Nicolosi-Parco dell’Etna. “E’ un’iniziativa – ha dichiarato l’assessore Ialacqua – che coinvolge associazioni, volontari ed enti istituzionali a tutela del bene comune Natura troppo spesso minacciato dall’inciviltà. Siamo lieti che siano presenti Roberto Cavallo e altri testimonial d’eccezione da sempre impegnati nella battaglia contro l’abbandono dei rifiuti in natura”. Al Keep Clean and Run 2017 hanno già aderito a vario titolo diverse personalità dello sport (il campione del mondo di skyrunning, Bruno Brunod, i campioni italiani di ultramaratona, Katia Figini e Giorgio Calcaterra, l’ultra-trailer, Franco Collè, ed il triatleta Roberto Menicucci); dello spettacolo (Leo Gullotta, Giuseppe Cederna, Lucia Cuffaro e Mario Tozzi); della società civile (lo scrittore Rosario La Rossa, il prete anti-ndrangheta Don Pino De Masi, i sindaci Stefano Pisani e Mimmo Lucano); e naturalmente dell’ambiente (il Goldman Environmental Prize, Anna Giordano, il responsabile scientifico di Zero Waste Europe, Enzo Favoino, la presidente di Legambiente, Rossella Muroni, l’economista, Andrea Segré, ed il meteorologo, Luca Mercalli). Ulteriori informazioni sull’iniziativa sono disponibili sul sito www.envi.info .

Top