Logo Comune
Città di
Messina
Città metropolitana di Messina
  • Seguici su:

RACCOLTA E SMALTIMENTO ACQUE METEORICHE DEI VILLAGGI DI GANZIRRI E TORRE FARO: NOTA DELL’ASSESSORE DE COLA

“A seguito del lavoro svolto nei mesi scorsi tra la Città Metropolitana e l’Amministrazione Comunale – si legge in una nota trasmessa oggi dall’assessore ai Lavori Pubblici, Sergio De Cola – è stato finalmente avviato a soluzione l’annoso problema relativo alla raccolta e allo smaltimento delle acque meteoriche dei villaggi di Ganzirri e Torre Faro nelle strade intorno ai laghi che ricadono in zona A della Riserva Naturale Orientata “Laguna di Capo Peloro”. Come purtroppo è noto in occasione di piogge anche non particolarmente intense, un forte disagio per la viabilità deriva dalla formazione di grandi pozze d’acqua per assenza di un adeguato sistema di smaltimento delle acque. Lasciando a chi ha interesse politico/storico l’analisi delle cause che hanno portato alla situazione attuale che risalgono a circa dieci anni fa, è possibile, grazie al lavoro svolto in sinergia tra le Amministrazioni, guardare più serenamente al futuro”. Infatti, a seguito di costruttivi incontri e valutazioni, nell’ultima riunione tenutasi a febbraio a cui erano presenti il dirigente ing. Armando Cappadonia, il dott. Francesco Roccaforte, l’arch. Roberto Siracusano, la direttrice dell’area protetta dott.ssa Maria Letizia Molino e il dott. Cosimo Cammaroto, per la Città Metropolitana; l’assessore Sergio De Cola, l’ing. Antonio Amato dirigente del dipartimento LLPP, per il Comune di Messina e il presidente della VI Circoscrizione, Orazio Laganà; si è individuata la possibilità di utilizzare la prossima rimodulazione dei fondi del Masterplan per realizzare un adeguato sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche che rispetti le indicazioni del Decreto Legislativo 152/06 “Testo unico per l’Ambiente” e del Decreto Istitutivo n.437/44 dell’area protetta e che risolva definitivamente il problema. “L’ipotesi di lavoro concordata è quella di realizzare un anello collettore di raccolta di tutte le acque piovane che poi andranno disperse con pozzi drenanti evitando costose stazioni di sollevamento. Il dipartimento Lavori Pubblici del Comune di Messina, che a febbraio aveva dato la propria disponibilità alla redazione del progetto, facendo seguito a quanto concordato ha avviato la progettazione che oggi è quasi conclusa. Ancora una volta – conclude De Cola – la collaborazione e il confronto tra Amministrazioni hanno dimostrato di essere il miglior metodo di lavoro per la risoluzione dei problemi del nostro Territorio”.

Top Secured By miniOrange